Archivi tag: lega

BENVENUTI PROFUGHI

refugees_welcome-01

Il 1° novembre arriveranno a Milano, nella caserma Montello, circa 300 profughi che l’Italia, come è suo dovere, ospita.

La Lega Nord e le altre forze della destra estrema stanno facendo di tutto per impedirlo, seminando paura tra i cittadini e addirittura invitando le forze dell’ordine alla disobbedienza, quindi all’ammutinamento.

Le organizzazioni di destra estrema chiedono che si ripetano a Milano gli episodi di inciviltà razzista con cui gli abitanti di Goro hanno di fatto impedito che dodici donne e otto bambini venissero ospitati in una struttura locale.

Ma per fortuna non tutti hanno perso ogni senso di umanità.

Il Comitato Zona 8 Solidale organizza, per tutta la giornata del 1° novembre, a partire dalle 10:30, una festa popolare in Via Caracciolo per dare il benvenuto ai rifugiati.

Tutti coloro che non intendono cedere al ricatto della paura ed all’ignominia del razzismo sono invitati a partecipare.

Rifugiati, siete i benvenuti.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in fascisti, manifestazione, Uncategorized

Anticorpi contro il fascismo? A Senago no

Antifascismo

Il Consiglio Comunale di Senago non è stato in grado di approvare una mozione antifascista.

Il 29 ottobre 2014 il Consiglio è stato chiamato ad approvare un ordine del giorno dal titolo “Condanna delle organizzazioni neofasciste e misure da attuare contro ogni eventuale presenza e propaganda neofascista organizzata”.
La mozione è stata presentata dal Consigliere Gianluca Pellegrin (Capogruppo SEL).
L’idea originale proviene da ANPI, Sinistra Senago e Rete Antifascista Nord Ovest Milano, che hanno chiesto a Pellegrin di farsi latore dell’idea. Una mozione analoga è già stata approvata dal Comune di Limbiate e di Nova Milanese, ed è proposta in molti Comuni del territorio.
Lo scopo della mozione è duplice: da un lato spingere i Comuni a dichiarare apertamente la propria ispirazione antifascista, da un altro far sì che essi si preparino a respingere la minacciosa avanzata delle organizzazioni di estrema destra che si stanno ora riorganizzando alla luce del sole anche nella zona del milanese.
Alla presentazione della mozione in Consiglio Comunale, la minoranza di destra e centrodestra ha fatto di tutto per non approvare la mozione. Nessuno stupore per un partito come la Lega Nord, che recentemente si è alleato con le organizzazioni ad ispirazione nazifascista “Casapound Italia” (Borghezio eletto coi voti nazisti a Roma)  e “Forza Nuova”. Meno scontato è stato l’atteggiamento del centro destra sedicente “democratico”, che si è allineato con l’estrema destra leghista a protezione dei nazifascisti.
Ha invece destato sorpresa e delusione il fatto che nemmeno la maggioranza di centrosinistra sia apparsa molto convinta: forse per ignoranza, forse per lotte intestine, forse perchè incapace di coesione su temi politici, non ha sostenuto compattamente la mozione, mettendo in difficoltà sia Pellegrin che il Sindaco Fois.
Ecco com’è finita: la destra ha proposto numerosi tentativi di snaturamento della mozione, oltre ad offendere la memoria storica senaghese e nazionale, e la mozione, priva dell’appoggio compatto della maggioranza è stata per ora “ritirata” in attesa di trovare un testo “condiviso” (anche coi difensori dei nazifascisti, temiamo noi)
Pellegrin, (che ringraziamo per lo sforzo fatto e per l’impegno mostrato) è stato quindi per ora costretto a ripresentare la mozione, solo dopo aver concordato delle modifiche con le forze politiche –almeno- di maggioranza, ricercando una futura approvazione su un testo modificato, che noi osiamo ancora sperare non risulti ambiguo, vuoto, stravolto e soprattutto inefficace per preservare Senago dalle infiltrazioni neofasciste.

Lascia un commento

Archiviato in antifascismo

ANTIFASCISTI E ANTIRAZZISTI CI SONO!

18 ottobre 2014

Il 18 ottobre nazifascisti e razzisti italiani hanno organizzato un vergognoso raduno a Milano, città medaglia d’oro della Resistenza. Organizzatori: il partito xenofobo “Lega Nord” e l’organizzazione nazifascista “Casapound Italia”. Obiettivo della manifestazione: rendere la vita difficile agli immigrati in Italia e se possibile eliminarli dall’Italia.

La “Lega Nord”, ha deciso, con la sua marcia anti-migranti, di varare un’operazione che  conferma il suo vero volto: un’alleanza strategica con i movimenti di estrema destra che non fanno mistero di odiare la democrazia e che fanno riferimento esplicito al pensiero ed all’azione di Hitler e Mussolini.

Per l’occasione, gli anti-migranti hanno voluto dimenticare che la “Lega Nord” è anti-italiana e invece “Casapound” nazionalista. Nazifascisti e leghisti oggi sono alleati perché hanno in comune molto: il rifiuto dell’europeismo e l’odio per i migranti, per chi la pelle nera (anche se non è migrante), per i Rom e gli zingari, per gli omosessuali, per tutti i musulmani.

Ma contemporaneamente una grande manifestazione popolare di antifascisti e antirazzisti ha dato una risposta significativa: mentre fascisti e razzisti sfilavano, migliaia e migliaia di persone di tutte le età hanno voluto impegnarsi in prima persona per affermare i diritti  dei migranti in Italia; primo, il diritto all’esistenza.

La manifestazione, pienamente riuscita, si è svolta in modo pacifico e mette in chiaro che oggi l’antifascismo, se vuole essere attuale e non mera commemorazione, deve far propri i temi dell’antirazzismo, oltre a quelli della giustizia sociale.

Chi si professa antifascista, d’ora in poi, non potrà fare a meno di tenerne conto.

 

Lascia un commento

Archiviato in ANPI, antifascismo