Archivio dell'autore: Carlo Avossa

La destra è un pericolo per il Paese

Il fascismo è un crimine

Il fascismo ormai è stato sdoganato, in Italia, da decenni di ammiccante noncuranza, di rimozione del passato, di opportunismo politico, di compiacente fiancheggiamento.

Così, è ormai passata l’assurda idea che anche il fascismo è un’idea politica e allora chi la professa deve avere la possibilità di manifestarla. Tanto che le organizzazioni fasciste possono presentarsi alle elezioni della Repubblica Italiana.

Invece, la stessa esistenza di organizzazioni che si richiamano al fascismo è contro le leggi vigenti; ma purtroppo il clima politico ha reso possibile, paradossalmente, un’interpretazione delle leggi (Scelba, Mancino) che le nega.

La Costituzione è chiarissima, nelle Disposizioni Finali che vietano la ricostituzione del Partito Fascista “sotto qualsiasi forma”. Ma anche la Carta Costituzionale è disattesa: organizzazioni come Casapound, Forza Nuova, Lealtà e Azione possono tranquillamente esercitare la loro attività politica, fatta di odio, sopraffazione e violenza. E possono svolgere la loro attività finanziaria.

Una recente inchiesta de “l’Espresso” ha rivelato impressionanti particolari relativi al modo in cui la destra fascista si procaccia i fondi necessari alla propria azione: un intreccio di affari poco chiari che attraversa l’Europa ed il nostro Paese permette a queste organizzazioni di arricchirsi.

Inoltre, gli avvenimenti di Ostia, dove una famiglia in odore di mafia ha dato il proprio appoggio a Casapound in occasione delle elezioni amministrative, fanno capire che, per entrare nelle istituzioni, i fascisti non si fermano davanti a nulla e che possono accordarsi con la criminalità organizzata.

Fino a dove dovrà arrivare l’infiltrazione della destra e della malavita nelle Istituzioni?

Non si può più rimandare lo scioglimento di tutte le organizzazioni che si richiamano al fascismo.

Sono un pericolo per tutto il Paese.

La Repubblica ha dimostrato di non avere gli anticorpi democratici per difendersi dalle infiltrazioni nelle proprie istituzioni: la mafia entra nei Consigli Comunali e la corruzione dilaga. Vogliamo trovarci domani con i fascisti che riprendono il potere, sia pure “democraticamente”?

Gli antifascisti devono impedirlo.

Il fascismo non è un’opinione. È un crimine.

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in antifascismo, costituzione, fascisti, Uncategorized

Lutto per la scomparsa di Gianluca Pellegrin

lutto-2

Ci raccogliamo, sgomenti e con cordoglio, attorno ai parenti ed alla compagna del giovane Gianluca Pellegrin, Consigliere Comunale di Senago. Lo ricordiamo  con affetto per le sue doti umane, come un protagonista dell’impegno antifascista ed in favore della legalità, nella lotta contro le mafie, nell’impegno faticoso e intenso in favore della città e per la difesa dei diritti civili.

I compagni di Sinistra Senago e gli iscritti ad ANPI Senago.

lutto-2

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

PRESIDIO ANTIFASCISTA UNITARIO IN PIAZZA FONTANA, MILANO, 14 GENNAIO, ORE 16

Fuori i fascisti.PNG

MEMORIA ANTIFASCISTA, IL COMITATO LOMBARDO ANTIFASCISTA E L’ANPI INSIEME SABATO IN PIAZZA FONTANA CONTRO LA MANIFESTAZIONE DI FORZA NUOVA

Memoria antifascista e il Comitato lombardo antifascista convergeranno unitariamente con l’Anpi e il Comitato unitario antifascista, nel presidio che si terrà sabato in piazza Fontana, a partire dalle 16, contro la manifestazione nazionale di Forza nuova prevista nel tardo pomeriggio.
La scelta di piazza Fontana, in luogo della Loggia dei Mercanti, è dovuta a motivi logistici, data la transennatura per lavori in corso della parte più significativa della stessa Loggia, ovvero della parte in cui su lastre di bronzo sono segnati i Caduti della Resistenza milanese.


Come è noto la manifestazione di Forza nuova è stata autorizzata, anche se solo come comizio in una zona periferica della città che al momento non è dato di sapere. Un risultato parziale comunque dovuto alle pressioni che sono state esercitate.


Invitiamo tutte e tutti gli antifascisti alla mobilitazione.


MEMORIA ANTIFASCISTA

COMITATO LOMBARDO ANTIFASCISTA

2 commenti

Archiviato in Uncategorized

PREVENIAMO IL REATO DI FASCISMO – Presidio a Milano il 14 gennaio

images

FUORI FORZA NUOVA DALLE NOSTRE CITTÀ!

PRESIDIO ANTIFASCISTA SABATO 14 GENNAIO,

ORE 16.30, ALLA LOGGIA DEI MERCANTI

Memoria Antifascista e il Comitato Lombardo Antifascista, pur apprezzando la dichiarazione del Sindaco di Milano Giuseppe Sala impegnatosi a “fare tutto il possibile per impedire il corteo di Forza nuova”, promuovono per sabato 14 gennaio, a partire dalle ore 16.30, un presidio alla Loggia dei Mercanti, luogo simbolo della Resistenza milanese, dove su lastre di bronzo sono segnati i nomi di 1.739 Caduti.

Memoria Antifascista e il Comitato Lombardo Antifascista invitano tutte e tutti gli antifascisti a mobilitarsi per impedire che a Milano sfilino nel centro cittadino i neofascisti di Forza nuova, dediti da sempre alla propaganda dell’odio razzista, sessista e omofobo.

NESSUNO SPAZIO AI FASCISTI NÉ OGGI NÉ MAI!

MEMORIA ANTIFASCISTA

COMITATO LOMBARDO ANTIFASCISTA

Milano, 8 Gennaio 2017

Lascia un commento

Archiviato in Uncategorized

IMPEDIRE LA SFILATA DI “FORZA NUOVA”-Un appello di Memoria Antifascista e Comitato Lombardo Antifascista-

antifascisti

CONTRO IL CORTEO NAZIONALE A MILANO INDETTO DAI “NAZIFASCISTI” DI FORZA NUOVA PER SABATO 14 GENNAIO, MEMORIA ANTIFASCISTA E IL COMITATO LOMBARDO ANTIFASCISTA  FANNO APPELLO AL SINDACO DI MILANO

NELLA LOCANDINA DI INDIZIONE APERTA APOLOGIA DEL FASCISMO

È stato ufficialmente preannunciato un corteo nazionale di Forza Nuova nel centro di Milano per sabato 14 gennaio alle 17.30. Nella locandina che lo pubblicizza e che recitaPer la sovranità in piazza!”, le immagini rimandano alle adunate del regime mussoliniano degli anni Venti e Trenta, con schiere di militi disegnate, alcune con il fez e la bandiera nera impugnata. Unaperta ed esplicita apologia del fascismo. Ricordiamo a tale proposito che ben due sentenze della Cassazione hanno già da tempo (nel 2010 e nel 2011) ritenuto legittimo equiparare Forza Nuova a una formazioneantisemitae definirla comenazifascista”.

  Chiediamo a maggior ragione alle autorità se e come sia stato possibile autorizzare tale evento nelle vie centrali della città. Forza Nuova da tempo sta cercando un proprio spazio a destra della stessa destra più becera, radicalizzando parole dordine soprattutto contro i profughi e i migranti che giungono nel nostro Paese, ma anche seminando odio e veicolando notizie false e allarmistiche, come accaduto di recente accusando i migranti, sulle proprie pagine facebook, di essere portatori dei batteri della meningite.

Una tale manifestazione rappresenterebbe dunque unoffesa ma anche un pericolo per Milano, che vedrebbe sfilare nugoli di neofascisti magari nelle stesse pose ritratte nella locandina.

Chiediamo al Sindaco Giuseppe Sala di intervenire affinché tale eventualità venga scongiurata.

  Nessuna manifestazione fascista sarà tollerata nella nostra città e invitiamo tutte le realtà antifasciste a reagire tempestivamente.   

  MEMORIA ANTIFASCISTA

COMITATO LOMBARDO ANTIFASCISTA

1 Commento

Archiviato in Uncategorized

BENVENUTI PROFUGHI

refugees_welcome-01

Il 1° novembre arriveranno a Milano, nella caserma Montello, circa 300 profughi che l’Italia, come è suo dovere, ospita.

La Lega Nord e le altre forze della destra estrema stanno facendo di tutto per impedirlo, seminando paura tra i cittadini e addirittura invitando le forze dell’ordine alla disobbedienza, quindi all’ammutinamento.

Le organizzazioni di destra estrema chiedono che si ripetano a Milano gli episodi di inciviltà razzista con cui gli abitanti di Goro hanno di fatto impedito che dodici donne e otto bambini venissero ospitati in una struttura locale.

Ma per fortuna non tutti hanno perso ogni senso di umanità.

Il Comitato Zona 8 Solidale organizza, per tutta la giornata del 1° novembre, a partire dalle 10:30, una festa popolare in Via Caracciolo per dare il benvenuto ai rifugiati.

Tutti coloro che non intendono cedere al ricatto della paura ed all’ignominia del razzismo sono invitati a partecipare.

Rifugiati, siete i benvenuti.

Lascia un commento

Archiviato in fascisti, manifestazione, Uncategorized

Lettera aperta antifascista alla maggioranza di governo di Senago

partigiani-sempre

I FASCISTI DI NUOVO A SENAGO

A:Sinistra Ecologia e Libertà, Senago

Al Partito Democratico di Senago

A: Insieme per Senago

Ai rispettivi Gruppi Consiliari

Senago, 26 ottobre 2016

Il 16 ottobre 2016 un drappello di militanti dell’organizzazione di estrema destra “Forza Nuova” ha montato un gazebo nel centro di Senago ed ha potuto fare propaganda delle proprie idee.

Non è la prima volta.

Le idee di questa organizzazione, fondata da personaggi condannati per banda armata e associazione sovversiva (fonte: Wikipedia) propagano odio contro immigrati, omosessuali, zingari, scegliendo i propri bersagli proprio tra le vittime che i nazisti vollero nei lager e nelle camere a gas.

Basterebbe già solo questo per impedir loro di diffondere il distruttivo messaggio di odio ed intolleranza.

Basterebbe il ricordo delle conseguenze che la diffusione delle idee di questo tipo portò nel mondo.

Basterebbe l’applicazione delle leggi esistenti (Scelba, Mancino).

Ma di più, la maggioranza di governo di Senago si impegnò, con una Mozione approvata dal Consiglio Comunale il 21 dicembre 2015, a togliere agibilità politica a chi si richiama alle idee del defunto regime fascista.

La mozione votata da SEL, IpS e PD impegna Sindaco, Giunta e Consiglio Comunale ad “escludere qualunque tipo di propaganda o manifestazione sul territorio comunale di organizzazioni o altri soggetti che si ispirino al nazifascismo” e “ad istituire meccanismo di intervento che consentano di negare e/o ritirare il rilascio dell’autorizzazione di occupazione del suolo pubblico ad associazioni che presentino richiami all’ideologia fascista, alla sua simbologia, alla discriminazione razziale, etnica, religiosa o sessuale”.

Erano solo vane parole?

Perché non si impedisce a Forza Nuova di fare propaganda a Senago?

Qualcuno sostiene che non lo si può impedire perché a Forza Nuova venne concesso di presentarsi alle elezioni politiche ed europee, fin dal 2001.

Eppure il presidente Pertini ebbe a dire che il fascismo non è un’opinione, ma un crimine.

La concessione di spazio politico elettorale ad un’organizzazione del genere fu un gesto esecrabile, in contrasto con la Costituzione (XII Disposizione finale), che vieta la ricostituzione del partito fascista sotto qualsiasi forma.

Il fatto che i Ministeri degli Interni del passato, tutti con… trazione a destra, abbiano voluto sfregiare la Costituzione in questo modo richiede un ravvedimento democratico ed antifascista.

La mozione antifascista senaghese, simile a quella approvata in molti Comuni vicini, rappresentava un passo in questa direzione.

La concessione bonaria o corriva di spazio politico all’estrema destra sta facendo dell’Italia, e precisamente della Lombardia, il territorio europeo dove si concentrano le manifestazioni dei più pericolosi estremisti e terroristi europei, che possono fare in Italia ciò che viene loro negato nei loro stessi Paesi.

Forse lo stravolgimento della Costituzione proposto dall’imminente referendum costituzionale prelude proprio all’abbandono dei valori fondativi di essa e della nostra Repubblica. L’antifascismo fa parte di essi.

SEL, IpS e PD facciano seguire i fatti alle parole della mozione che essi stessi votarono.

Non permettano mai più altre offese alla coscienza antifascista senaghese ed ai suoi morti per la libertà Mantica e Lattuada, la cui memoria va onorata e non vilipesa.

Lo spazio pubblico a Forza Nuova, d’ora in poi, va negato.

ANPI Senago

Sinistra Senago

Lascia un commento

Archiviato in antifascismo, fascisti, Uncategorized